paolafarahgiorgi

LE AVVENTURE DI VILLA BIETOLA

A Villa Bietola c'è posto per tutti. É facilmente raggiungibile seguendo le frecce gialle con su scritto in bella calligrafia: "Uova fresche di giornata e camere con vista". Vista su cosa? Probabilmente su un pollaio. Ed è seguendo questa indicazione che Maria Carla (in seguito chiamata Laura), sessantenne tormentata per l'età ed esaurita quanto basta, raggiunge il cortile di una casa dalle persiane multicolore. Ad accoglierla è Roger, ossuto e dalla barba giallognola annodata, che mette subito in chiaro che "fra la mente dei semplici e la mente dei pazzi c'è la mente degli scrittori" e, subito dopo, Angelica Hope che, bucolica e svolazzante, provvede a rassicurarla: "Con noi starai bene. Qui viviamo di fantasia e, dove c'è fantasia, mia cara, è tutto un altro vivere". Le sorprese, nel bene e nel male, non tarderanno però a rivelarsi. La morte di Jenny è il primo episodio delle Avventure di Villa Bietola.

ACQUISTA ORA

 

IL PORTAGIOIE CINESE E ALTRI RACCONTI

Un "quasi" giallo venato di magia e divertimento che vede la giovane e intraprendente Marika, inizialmente alla ricerca disperata del Vero Maschio di Genova, gettarsi a capofitto in un'assurda avventura con delitto, fra "occhi sotto spirito" e "muffin al veleno". A indagare è il Commissario Rossi, fresco di vacanze al mare, e il vice Bruzzone, prossimo alla pensione, in una storia che "anche se strana" può apparire vera, in una realtà narrativa che non disdegna la fantasia e l'improbabile.

Pubblicato con lo pseudonimo di Annie Chammas

ACQUISTA ORA

Guimauve

Nella vita tutto può succedere, anche "per colpa" di morbidi dolcetti alla pasta di altea o "per colpa" di un quadro da obitorio o di un libricino con le scritte in oro. Ne sanno qualcosa i pazienti della clinica dermatologica di Sur le Dessus, accomunati da misteriose macchie rossastre sulla pelle, e ne sa qualcosa Leonard Grisar, il pensieroso medico che li ha in cura. "Guimauve", romanzo 1° classificato al Premio Jacques Prévert 2012, è un dipinto umano pennellato sulla scia di ritratti universali che ricalcano abitudini, pregi e difetti della vita di ogni giorno, anche quando rasentano il confine del surreale, del volutamente eccessivo, dei sentimenti portati all'estremo nell'estremo attimo in cui ci assalgono.

ACQUISTA ORA

MECENATE D'EROS

Un uomo, una villa liberty in collina e un grande sogno: la Ricostruzione Erotica dell'Universo. Annie Chammas rievoca nel "Mecenate d'Eros" una storia vera, plasmata d'arte, eccitazione e rimpianti, di cui è stata casuale protagonista. Tutto iniziò nell'agosto del 2010, quando un uomo sulla sessantina, elegante in giacca blu e ascot al collo, si convinse di aver trovato in lei la persona giusta per realizzare un immenso, cosmico, progetto erotico. Annie accettò, entrando così in una realtà del tutto inaspettata. 

Pubblicato con lo pseudonimo di Annie Chammas

IO E IL FOTOGRAFO SEGRETO

ACQUISTA ORA

L'Angelo di Cyprès Méchant

Il senso di colpa percuote la giovane Charlotte, china sulla tomba di un uomo dove s'innalza la statua di un Angelo a lei somigliante. Uno scrittore solitario, Marcel, abituale frequentatore del Cimitero di Cyprès Méchant nella cittadina francese di Lumière, si lascia suggestionare da questa visione e inizia a scrivere sulla ragazza e sull'uomo della tomba una storia totalmente immaginaria ambientata a Londra, che dipana un'altra realtà possibile. Contemporaneamente, l'incontro con Rachele, una donna misteriosa e affascinante, condurrà lo scrittore a provare sentimenti ed emozioni mai osate e ad assaporare l'inaspettata quanto preziosa sensazione di non essere più solo.

ACQUISTA ORA

Desirée perlite

Desirée perlite è un delicato e sensuale intreccio d'amore vissuto da due ragazze, Delice e Lara, bruscamente interrotto dall'incontro casuale di Delice con un fascinoso professore di liceo, Gregorio Minetti, col quale vivrà un legame dei sensi torbido e drammatico, impregnato di sudditanza psicologica e umiliazione. Il romanzo è ambientato nel variopinto Centro Storico di Genova, con i suoi vicoli e le sue botteghe, e nella dolce campagna provenzale di Aix in Provence, con la Montagna Sainte Victoire e il piccolo borgo di Beaurecueil. L'intercalare fra i capitoli, voce fuori scena ironica e rasserenante, tende a sdrammatizzare i risvolti tragici della storia, rappresentazione concreta di "quella dimensione spirituale che sempre di accompagna", leitmotiv dell'intero romanzo.

ACQUISTA ORA